El mago quaieta
Quaieta, giovane mago, figlio del grande Merlino, decide di lasciare la casa paterna per mettere alla prova le sue capacità di mago ... scoprendo una delle meraviglie della nostra tavola: l’olio d’oliva!
[Spettacolo dialettale] [Attori e burattini] [30 minuti] [video] [foto]
Prossime date
 

Trama

Quaieta, giovane mago, figlio del grande Merlino, decide di lasciare la casa paterna per mettere alla 
prova le sue capacità di mago. Parte quindi contro il volere del padre per un paese lontano dove tutto sembra apparentemente tranquillo senonché si scopre essere il paese ove l’unico alimento conosciuto sono le nespole. Occasione “ghiotta”, per trasformare le piante di nespole in olivi vigorosi e carichi di olive dal cui succo si trarrà un alimento tanto prezioso, l’Olio. La scoperta di questo nuovo alimento produrrà nel paese tanto entusiasmo da richiamare persino il padre incuriosito da tanto clamore. Al padre il giudizio finale sulla bontà della magia del giovane mago Quaieta. 

Note di regia

 

Dove siamo stati

28 novembre 2015 ore 17,30 a Gazzolo d'Arcole
 

Scheda dello spettacolo

Titolo

El mago Quaieta

Genere

Spettacolo di burattini e narratori

Riduzione ed adattamento del testo

Graziano Coltri (Riduzione dal racconto breve "El Mago Quaieta" di G Benaglio)

Lingua

Dialetto Veronese\Italiano

Regia

Graziano Coltri

Sinossi

Quaieta, giovane mago, figlio del grande Merlino, decide di lasciare la casa paterna per mettere alla prova le sue capacità di mago. Parte quindi contro il volere del padre per un paese lontano dove tutto sembra apparentemente tranquillo senonché si scopre essere il paese ove l’unico alimento conosciuto sono le nespole. Occasione “ghiotta”, per trasformare le piante di nespole in olivi vigorosi e carichi di olive dal cui succo si trarrà un alimento tanto prezioso, l’Olio. La scoperta di questo nuovo alimento produrrà nel paese tanto entusiasmo da richiamare persino il padre incuriosito da tanto clamore. Al padre il giudizio finale sulla bontà della magia del giovane mago Quaieta.

Tecnica

Si utilizza la tecnica della narrazione, dapprima in dialetto e poi in forma di dialogo mediante l’interazione con i ragazzi in lingua italiana. Il tutto integrato da un’azione parallela che avviene all’interno della baracca.

Interpreti

In baracca: Graziano Coltri; Annamaria Sofia
Narratrici: Marialuisa Albrigi; Elisa Spada

Tecnici

Giusi Di Nunzio

Burattini

Graziano Coltri

Baracca e scene

Graziano Coltri

Durata dello spettacolo

circa 40 minuti

Atti

Atto unico

Contesto

Qualsiasi spazio, all'aperto o al chiuso. Spazio minimo richiesto per la baracca 3x4m

Impianti

La compagnia è indipendente per l'impianto luci e audio
Carico elettrico 3 kw, 220 V bipolare

SIAE

Testo e musiche non tutelati
 
GUARDA LE FOTO DELLO SPETTACOLO
DSC_0223_rev01.jpg El mago Quaieta Burattini Teatroprova Locandina
 

Teatroprova è una associazione artistica amatoriale senza fini di lucro che opera in tutto l'est veronese grazie all'impegno volontario dei soci.

Il ricavato delle iniziative e degli spettacoli serve unicamente per le future attività della associazione